Social selling: cosa raccontano i tuoi profili social

I social non sono un mondo chiuso e lontano dalla vita off line, e non sono neppure divisi a compartimenti stagni: cosa raccontano i tuoi profili social di te?

La settimana scorsa ho introdotto l’argomento del social selling.
Oggi ritorno sull’argomento.
Il social selling è un argomento fondamentale nel digitale come abbiamo visto dai numeri che riguardano la vendita.

Ego surfing

Hai mai aperto un motore di ricerca e provato a digitare il tuo nome e cognome nella barra di ricerca?
Questa operazione è quello che si chiama ego surfing ovvero cercare se stessi sul web.
Per poter effettuare correttamente questa operazione è necessario eseguire l’operazione in modalità anonima.
  • Quali sono i risultati che ti restituisce il motore di ricerca?
  • Come ti trovano le persone sul web?
  • Quali informazioni appaiono per prime?
Vediamo un po’ i risultati (trovi in questo articolo i dettagli)
  • Scheda di Google My business
  • Sito internet
  • Profilo LinkedIn
  • Canale YouTube
  • Altri dociottordicimila risultati (sono piuttosto presente sul web, lo so)
Cosa ci dicono questi risultati?
  1. La scheda Google My Business è importantissima che per I liberi professionisti, non solo per I local business o le aziende.
  2. Il profilo LinkedIn compare tra i primi risultati di Google e questo perché LinkedIn ha un indice di autorità molto elevato.
  3. Il digitale, e soprattutto i social network, non sono a compartimenti stagni, cioè non sono assolutamente divisi l’uno dall’altro.
Molto spesso ci concentriamo sull’aspetto professionale SOLO in ambienti e social professionali, trascurando il resto.
Ma non possiamo sapere dove incontreremo il nostro potenziale cliente!
Ci vogliono circa 7 punti di contatto prima che una persona che non ci conosce si convinca ad acquistare da noi.
Facciamo in modo che questi contatti siano coerenti tra di loro e raccontino tutti la stessa storia.
Il Social selling non si limita a quello che scriviamo sul nostro biglietto da visita o sulla headline di LinkedIn.

Cosa raccontano i tuoi social

Ti sei mai chiesto cosa raccontano i tuoi social di te?
Sono innumerevoli le informazioni che si possono ricavare semplicemente osservando i feed delle persone. Questo è un esercizio che faccio fare spesso durante i miei corsi di social. 
Prima di tutto i tre elementi classici di comunicazione:
  • verbale: la scelta delle parole che utilizziamo
  • paraverbale, se usiamo video o storie: tono, pause, ritmo, velocità, le pause…
  • non verbale: la postura ad esempio (anche nelle foto o nei video). Cammi con la testa china? Sei ricurvo su te stesso? Come ti siedi?
Ma queste cose probabilmente le avrai già lette o sentite.
E se ti dicessi che c’è molto di più?
Ecco una lista (non esaustiva) di informazioni che si ricavano semplicemente osservando i social.
  • Ambiente: gli ambienti che scegli parlano di te
  • Colori che indossi e quelli che vi circondano. Come avete arredato casa?
  • Materiali: il legno è un elemento che trasmette calore, il marmo è freddo
  • Piante e la presenza di verde: le piante rigenerano non solo per l’ossigeno ma anche perché hanno la capacità di calmare l’umore.
  • Selfie o non selfie – Quanto è grande il tuo mondo? Il tuo feed è pieno di selfie? Oppure fotografi solo panorami?
  • Immagine del profilo:
    • sei da solo?
    • C’è la foto del matrimonio? Probabilmente ti sei sposato da poco
    • Hai messo il logo aziendale (in questo caso toglilo, è contro le policy di diversi social, a meno che non si parli di Instagram)? Significa che non sai usare i social professionalmente
    • Hai la foto di un animale? Magari non ti piace mostrarti oppure ami molto il tuo cucciolo
  • Status quo: mostrate macchine, orologi, loghi ecc. Volete esibire il vostro status quo.
Tutto quello che ho citato sopra aiuta le persone a farsi un’idea di te molto prima di entrare in contatto con voi (per approfondire l’argomento del ZMOT leggi questo articolo).
Qualcuno lo farà in maniera consapevole (chi studia intelligenza emotiva, neuroscienze, linguaggio ecc).
Tutti gli altri lo faranno a livello inconsapevole.
MA in ogni caso avviene.
E adesso passiamo alla pratica. Ecco qui  due screenshot:

 

Che cosa raccontano questi profili?
  1. È il profilo di una donna o di un uomo?
  2. Età indicativa?
  3. Che cosa appassiona questa persone?
  4. Per ognuno di essi scrivi 3 aggettivi che li possano descrivere