Quali esperienze lavorative inserire su LinkedIn

Mentre si compilano le varie sezioni del profilo LinkedIn, quando si arriva alle esperienze lavorative si vorrebbe inserire tutte.
Io ho svolto diversi lavori.
Alcuni durante l’università e altri durante la mia carriera lavorativa, che è stata piuttosto variegata e durante la quale ho toccato campi molto diversi tra di loro.

Scrivere tutti i lavori passati in Linkedin: ha senso?

Se anche tu hai qualche anno di esperienza lavorativa sul cv, magari ti verrà la tentazione di scrivere il più possibile così da rendere il profilo molto corposo.
ATTENZIONE però…
Qual è la mission di LinkedIn?
La missione di LinkedIn è semplice:

Collegare i professionisti di tutto il mondo per aiutarli a essere più produttivi e a raggiungere i propri obiettivi professionali

Cosa succederebbe quindi se inserissi tutte le mie esperienze lavorative?
L’algoritmo di LinkedIn mostrerebbe il tuo profilo a persone che operano in ambiti diversi, cercando di metterti in contatto anche con chi non lavora in settori di tuo interesse!
E questo NON è quello che vuoi ottenere: il tuo obiettivo è quello di creare una rete professionale in target.
Quello che voglio spiegarti con questo articolo è capire come inserire le esperienze lavorative:
  • Inerenti la tua professione attuale
  • Rilevanti con le capacità acquisite (soft o hard skill)
  • Riconducibili al tuo obiettivo
  • Attinenti alla posizione alla quale aspiri

Aggiungere una posizione lavorativa nella sezione “esperienza”del tuo profilo

Puoi aggiungere, modificare o rimuovere una posizione lavorativa nella sezione Esperienza sul tuo Profilo.
Se non hai alcuna posizione lavorativa elencata sul tuo profilo, la sezione Esperienza non verrà visualizzata.
Per aggiungere la sezione Esperienza e una posizione:
  1. Clicca sull’icona “Tu” nella parte superiore della tua home page di LinkedIn.
  2. Clicca su Visualizza profilo.
  3. Fare clic sul pulsante Aggiungi sezione profilo nella scheda introduttiva.
  4. Nel menu a discesa clicca sull’icona Aggiungi accanto a Esperienze di lavoro.
Una volta aggiunta la sezione “Esperienza” al tuo profilo, puoi includere altre posizioni in qualsiasi momento.
Per aggiungere altre posizioni:
  1. Clicca sull’icona Tu nella parte superiore della tua home page di LinkedIn.
  2. Clicca su Visualizza profilo.
  3. Scorri verso il basso fino alla sezione Esperienza e clicca sull’icona Aggiungi.
  4. Nella finestra pop-up che appare, inserisci le tue informazioni nei campi a disposizione:
Qualifica: quale è la posizione lavorativa occupata? Non usare titolo pomposi o eccessivi: prediligi le parole chiave e i titoli più classici del tuo settore!
Azienda: scrivi il nome dell’azienda. Se l’azienda è già presente s LinkedIn (con una pagina), inizia a digitare il nome e poi seleziona quello corretto tra quelli che ti vengono presentati.
Se invece non è presente inseriscilo tu.
Se hai occupato più posizioni lavorative o hai cambiato tipologia contrattuale all’interno della stessa azienda, raggruppale sotto la stessa voce e utilizza la sezione descrizione per i dettagli.
Lo stesso LinkedIn raggruppa automaticamente tutte le posizioni lavorative ricoperte presso la stessa azienda se sono entro un mese di distanza l’una dall’altra.
Data di inizio: indica mese e anno in cui hai iniziato quella attività . Se stai ancora ricoprendo la stessa posizione lavorativa metti il flag alla casella “posizione attuale”.
Quelli appena descritti sono i campi obbligatori, tutte le altre voci possono essere compilate o meno.
Località: scrivi la città e la nazione, non è necessario l’indirizzo completo
Hai inoltre due flag a disposizione:
✔️Aggiorna il mio settore: se hai cambiato settore lavorativo (seleziona una voce dal menù a tendina)
✔️Aggiorna il sommario: con questa voce qui puoi completare o andare a modificare direttamente la headline
Media: Aggiungi un link a documenti esterni, foto, siti, video e presentazioni. Questo darà ulteriore valore e prestigio alla tua posizione lavorativa.
Descrizione:
  • Usa le parole chiave
  • Se hai avuto più ruoli all’interno della stessa azienda non inserire più voci ma raggruppa tutto nella stessa, raccontando l’evoluzione della tua crescita o dei cambiamenti
  • Parla di risultati, inserisci dati e numeri. Sii concreto!

In che ordine inserire le esperienze lavorative?

Inserisci le tue esperienze lavorative in ordine cronologico inverso: la prima voce che compare deve essere la posizione attuale o in ogni caso la più recente.
Se l’ordine in cui le hai inserite è sbagliato, non ti preoccupare: le puoi spostare in un secondo momento semplicemente cliccando e tenendo premuto l’icona del menù ad hamburger che trovi sulla destra.

Condividi con la rete le esperienze lavorative su LinkedIn

Se stai solo aggiornando il tuo profilo con tutte le tue esperienze lavorative ricordati di disattivare questo pulsante o le persone in contatto con te verrano riempite da inutili notifiche!
Se invece stai aggiungendo una nuova attività lavorativa, approfitta per comunicarlo alla tua rete: questi post sono tra quelli che raggiungono il maggior numero di persone e più engagement su LinkedIn
Se ti interessa questo argomento, guarda tutta le sezione dedicata a LinkedIn su questo blog.