Pagina vs Profilo: quale scegliere?

Che differenza c’è tra un profilo e una pagina aziendale?
Quando usare la prima e quando la seconda?

La pagina è lo strumento business per eccellenza.

In questo articolo parlerò principalmente di  LinkedIn ma anche per Facebook valgono gli stessi principi.

Profilo personale

Come dice il nome stesso, il profilo è personale.
Questo significa che ci deve essere la tua foto, un’immagine di copertina e tutti gli altri elementi che ho già trattato in altri articoli (approfondisci qui tutto ciò che ho scritto su LinkedIn).

In quali occasioni serve un profilo LinkedIn?
Sicuramente per:

  • il tuo personal branding,
  • per stringere relazioni,
  • per allargare il tuo network,
  • per formarti su argomenti di tuo interesse,
  • interagire con altre persone.

Pagina Aziendale

La pagina aziendale è la voce ufficiale del brand o dell’azienda.
È lo strumento corretto da utilizzare per la promozione.

Per aprire un pagina è necessario avere un profilo personale: non è possibile aprire una pagina senza essere iscritti a LinkedIn come persona fisica.

Questo punto molto spesso viene frainteso, quindi vediamo l’equivalente offline: c’è almeno una persona che fonda l’azienda e che avrà le chiavi del capannone o degli uffici.
Non esiste e non può esistere un’azienda senza alcuna persona!

Per poter aprire una pagina è necessario dichiarare di poter usare quel brand, cioè di disporre delle autorizzazioni per poterlo rappresentare.

Quando si scrive all’interno della pagina non si compare con il proprio nome, ma con quello del brand.

Una volta creata la pagina si potranno aggiungere anche altre figure con diversi livelli di accessibilità:

  • Designated Admin
  • Sponsored Content Poster
    • Direct Sponsored Content posters
  • Lead Gen Forms Manager
  • Pipeline Builder Admin

Ancora oggi mi capita spesso di vedere delle persone che utilizzano il profilo personale come se fosse una pagina.
Se stai pensando di usare il tuo profilo per “comodità” invece che una pagina per poter collegarti a diverse persone e così dare avere più follower, sappi che è scorretto!

❌ Non si può usare un logo al posto della foto profilo
❌ Oltre ad essere poco professionale è anche contrario al regolamento di LinkedIn!


Se carichi un'immagine che non ti rappresenti o che non mostri il volto, LinkedIn si riserva il diritto di cancellarla


 

Follower

Con la pagina puoi al massimo invitare le persone già collegate a te a seguirti (l'invito può essere mandato una sola volta) mentre con il profilo puoi potenzialmente connetterti a tutta la rete di LinkedIn.

Anche nella vita offline è esattamente identico:

  • segui un brand per i suoi prodotti / servizi e perché ti riconosci nei valori
  • stringi rapporti e relazioni con le persone che ci lavorano all'interno

Non è professionale un'azienda che ti chiede l'amicizia!

Social media policy

Quando si apre una pagina aziendale è molto importante che ci sia una social media policy chiara e condivisa in modo che ogni dipendente o collaboratore sappia cosa può fare e cosa deve invece evitare.

Connessione con dipendenti

Quando si apre una pagina aziendale vale la pena coinvolgere ogni singola persona negli obiettivi dei social aziendali in modo da avere collaborazione in un rapporto win-win:

  • il piano editoriale della pagina mostra varietà di contenuti
  • i dipendenti (o collaboratori) dimostrano e presentano la propria professionalità

Ads

Un'altra cosa che non è possibile fare con il profilo personale sono le ads: la pubblicità è uno strumento di marketing e come tale è riservato alle aziende, cioè alle pagine.

Fare promozione, ad esempio inviando messaggi diretti alle persone va contro la policy di LinkedIn stesso.

Ti rimando quindi all'attenta lettura del regolamento di LinkedIn!