Notion: come impostarlo per il calendario editoriale

Se stai cercando un’app per l’organizzazione di tutte le tue attività, sia lavorative che personali, Notion può rispondere alle tue esigenze.

Se mi segui da un po sai già che mi piacciono i tool e che ne sperimento sempre di nuovi.

Notion l’ho riscoperta recentemente.

L’elemento essenziale di Notion è il workspace.

Cosa puoi fare con Notion

Notion permette di avere in un unico posto

  • una road map,
  • degli appunti,
  • collegare altre applicazioni – è possibile infatti collegarlo a Google Drive, Evernote, Slack, Zapper e diversi altri tool.

Quello che mi è piaciuto da subito di Notion è che è possibile utilizzarlo sia da cloud, e quindi accedere direttamente e avere tutti i dispositivi sincronizzati, da mobile oppure scaricare l’app che è utilizzabile sia da Windows da Mac.

Primi passi con Notion

Accedendo per la prima volta a Notion ti troverai di fronte una pagina completamente bianca.

Il mio consiglio è quello di partire usando i template a disposizione, divisi per area tematica.

Oltre ai template qui presenti, online ne puoi trovare molti altri. Ti consiglio è quello di partire magari da una pagina bianca e partire il più semplice possibile per poi una volta capite le potenzialità e le funzionalità andare ad aggiungere delle risorse successive.

Notion free vs piano a pagamento

Notion nella versione free ti dà la possibilità di inserire fino a 1000 task, ogni inserimento è un task, una unità.

Al raggiungimento di questo limite, o puoi eliminare delle cose obsolete oppure puoi passare ad uno dei piani a pagamento.

piani pagamento notion

I piani a pagamento partono da 4$/mese (con pagamento annuale) e hanno infiniti task, oltre la possibilità di gestire la privacy.

Guarda il video per capire come sfruttare Notion.

Template per il tuo calendario editoriale:

Qui puoi scaricare il template per usare Notion per il calendario editoriale

 

Esempi di pagine che puoi impostare con Notion:

https://notionpages.com/