Cosa fare prima di partire con un business online

Cosa devi fare prima di partire con un business online?

Avere un’idea, anche se ti sembra ottima, non è sufficiente.

Come ti sentiresti infatti se avessi speso un sacco di tempo e, soprattutto, molti soldi per:

  • studiare un logo con un grafico
  • acquistare un dominio e costruire un sito
  • acquistare e settare un programma per gestire la mailing list
  • perfezionare il tuo prodotto

e… non avere neanche un cliente.

Immagina la frustrazione e la delusione!

Cosa puoi fare dunque per evitare questa perdita di tempo e di soldi?

Ho iniziato la settimana scorsa a parlare nel dettaglio di come costruire un business online da zero spendendo meno di 100 euro e sfruttando il digital marketing.

In effetti anche oggi non andremo a spendere nulla.

Se hai perso la prima parte di questo argomento, ti consiglio di partire dal primo video dove ho dato una overview generale dei passaggi che seguirò.

Vediamo come poter fare tutto quanto cioè vendere e partire con il tuo business prima di avere pronto il tuo servizio.

Flywheel: cosa fa partire esplodere il tuo business

Quella che vedi nell’immagine è la rappresentazione della flywheel, un volano, che è alla base di un qualsiasi business online, quello che lo fa partire e, soprattutto, che lo fa girare anche in seguito fino a raggiungere quello che viene definito il momentum.

  1. Partiamo dal nostro prodotto. Può essere sia un prodotto che un servizio. Lo chiamerò sempre prodotto per semplicità.
  2. Una volta che abbiamo il nostro prodotto abbiamo bisogno di qualcuno che lo provi e cioè che diventi un cliente. È importante che il prodotto sia di alta qualità e che porti il cliente ai risultati che ha promesso.
  3. Il prodotto porta il cliente a una trasformazione:
    • ha superato i suoi ostacoli
    • ha raggiunto i suoi obiettivi
    • risolto i suoi problemi
    • è passato da zero al livello successivo
  4. Diventerà il nostro Ambassador: sarà questa stessa persona, con il suo entusiasmo ad aiutarci a trovare nuovi clienti perché diventerà il testimonial del nostro prodotto e da qui noi potremo di nuovo passare al prodotto trovare nuovi clienti che si trasformino che normale.

Tutto questo è appunto il volano che sta alle spalle del business, il motore e che continuerà a funzionare.

La trasformazione del cliente

La trasformazione del cliente è il punto fondamentale per poter proseguire con il nostro business online.

Il nostro cliente si trova in un punto zero e noi lo dobbiamo portare alla fase hero (dove ha superato tutti i suoi problemi dove ha raggiunto il suo obiettivo) attraverso una trasformazione che avverrà attraverso il nostro prodotto, cioè attraverso la nostra formula.

La formula della trasformazione

La formula che serve al cliente per la sua trasformazione è quello che noi andremo a spiegare o a far provare con il nostro prodotto.

Capito questo il nostro obiettivo è quello di fare il processo al contrario: noi sappiamo esattamente dove vogliamo portare il nostro cliente (il punto hero) e dobbiamo definire molto accuratamente qual è la fase iniziale e di conseguenza costruire i passaggi intermedi della trasformazione attraverso la formula.

Come possiamo farlo?

Dobbiamo fare un sacco di domande.

Dobbiamo prendere tantissima informazioni, dobbiamo fare ricerca.

Andiamo a vedere il caso pratico.

Trova il pain point del tuo potenziale cliente

Come ho già anticipato nel video precedente andrò a utilizzare il mio prodotto LinkedX, il per-corso su LinkedIn, per farti vedere tutti questi passaggi.

Io mi occupo di Linkedin da diversi anni, ho formato più di 400 persone online e seguo parecchi clienti sempre su questa piattaforma,  quindi ho una notevole esperienza e so quali sono le difficoltà che incontrano le persone.

Presentando un corso nuovo avevo la necessità di acquisire delle informazioni diverse, di capire quale era quello che viene definito il pain point dei miei potenziali clienti per poterli portare, attraverso il corso e la trasformazione, da zero to hero.

Come avere un prodotto che il mercato vuole.

Ricerche preliminari

Prima di andare a costruire realmente il tuo prodotto/servizio, hai bisogno di essere sicuro che ci sia un mercato, una richiesta.

E come è possibile farlo prima ancora di produrre tutto?

Attraverso le ricerche.

È necessario prendere più informazioni possibili del nostro potenziale cliente del nostro, conoscere a fondo il tuo ICA (se ancora non lo hai descritto, ti consiglio di guardare questo video) LNK, fare delle ricerche e scoprire qual è il PAIN POINT del tuo del tuo cliente ideale.

  • Qual è l’ostacolo che lo ferma in questo momento?
  • Cosa lo blocca dal raggiungere il suo obiettivo?
  • Perché non riesce a superare la fase iniziale?

E adesso vediamo dove trovare queste preziosissime informazioni. La ricerca ti porterà via almeno una giornata di lavoro. Ma ti sarà molto utile anche per capire meglio il tuo cliente ideale e anche per trovare gli argomenti che potrai sfruttare nella content creation.

Per ogni categoria segna almeno 3 nomi.

1. Analisi dei competitor

Competitor diretti: quelli che hanno un prodotto simile al tuo. Nel mio caso altri corsi di LinkedIn.

Competitor indiretti: quelli che hanno un prodotto simile al tuo. Persone che non si occupano di LinkedIn ma che fanno formazione online.

2. Blog

Quali sono i blog che trattano il tuo argomento?

Trova quelli più seguiti, i maggiori e influenti.

3. Libri

Quali sono i libri che trattano il tuo argomento?

Scrivine almeno 3.

4. Influencer

Gli influencer non sono necessariamente delle persone famose. A seconda del settore possono essere delle persone competenti nel settore, seguite e rispettate.

5. Gruppi Facebook

Facebook è una fonte preziosa di informazione. Per molti argomenti potrai trovare su Facebook dei gruppi di appassionati e ricavarne dati.

Oltre a Fb puoi usare i forum, i gruppi di LinkedIn (in Italia usati poco e male) ecc.

6. Altre risorse online

A seconda del prodotto che vogliamo lanciare come business online si può esplorare Pinterest (moda, beauty, fai da te ecc), i podcast, Amazon, Twitch ecc

7. E offline

Le tue ricerche non devono essere esclusivamente online: molto probabilmente anche le persone che incontri quotidianamente nella tua attività possono darti degli spunti preziosi.

Una volta terminata tutta questa ricerca, avrai un po’ di materiale sul quale iniziare a lavorare.

Che cosa cercare?

Ti serve andare a cercare quelli che sono gli elementi di scontento del tuo cliente ideale, cioè non cercare le persone che sono completamente insoddisfatte e neppure le persone che sono completamente contente di quello che hanno già acquistato.

Cerca le domande più frequenti e quelle a cui le persone non ricevono risposte.

Queste sono sicuramente le difficoltà principali che il nostro cliente potrà trovare.

Cerca nelle recensioni quali sono i motivi che hanno impedito di ricevere l’eccellenza anche se il prodotto è ritenuto di qualità.

Ricerca diretta: coinvolgi chi conosci

Una volta fatta tutta la ricerca precedente passiamo al punto successivo cioè andare a raccogliere direttamente delle informazioni.

Per farlo io ho creato un questionario utilizzando i moduli di Google.

io ho usato questo modulo (se vuoi competarlo anche tu, mi fa piacere):

👉🏻 Form di raccolta domande per LinkedIn

Chiedi direttamente alle persone le loro difficoltà principali, gli ostacoli, le competenze che vorrebbero acquisire ecc.

Il form può essere anche anonimo (stai ancora raccogliendo informazioni, non sei ancora alla ricerca di persone interessate al tuo business online).

Quale è il punto Hero?

Se hai già in mente il tuo prodotto, saprai anche qual è il punto Hero dove la trasformazione provocata dal tuo prodotto condurrà i clienti.

Ma perché non sfruttare il modulo anche per raccogliere altre idee a cui magari non hai pensato?

Chiedi direttamente alle persone qual è il goal che vogliono raggiungere.

Se usi i form di Google ti basterà distribuire il più possibile il link e raccogliere le risposte:

  • pubblica sui tuoi canali social
  • invia tramite WhatsApp o text message
  • allega alle email
  • pubblica nei gruppi FB (verifica prima le regole o chiedi agli admin)

E una volta raccolte tutte queste informazioni si potrà partire.

La prossima settimana inizieremo finalmente a lavorare sul tuo business online!