5 regole per una comunicazione efficace

Come puoi rendere la tua comunicazione efficace?

Non si può NON comunicare

Questo principio, molto noto a chi ha delle basi di PNL (Programmazione Neuro Linguistica), è una regola che mi sono stampata nella testa e che spesso mi fa eco quando osservo la realtà che mi circonda. Prima di vedere quali sono le regole della comunicazione iniziamo a chiederci: cosa significa comunicare?

Spesso tendiamo a confondere comunicare e informare (dire).

Comunicare  [dal lat.  communicare, der. di  communis «comune1»];   Rendere comune, far conoscere, far sapere

Mi piace molto l’idea del rendere comune.

Questo sia nella vita privata che nel business, ove la comunicazione diventa ancora più importante, soprattutto se si parla di comunicazione digitale e non si sta attenti ai feedback ricevuti.

1 – Obiettivo: cosa vuoi comunicare?

La comunicazione diventa efficace solo se si raggiunge l’obiettivo prefisso.

Quindi la prima domanda che ti devi porre quando vuoi comunicare qualcosa è:

Quale è il mio obiettivo?

Siamo molto abituati, sin dai tempi della scuola, a porre particolare attenzione al linguaggio e alle parole della comunicazione.

La lingua italiana è ricca, forse a volte troppo complessa, tuttavia ci permette di esprimere concetti e sfaccettature che l’inglese, giusto per fare un esempio, non consente.

Le Parole sono Importanti!

 

I social media e la frenesia della vita stanno radicalmente cambiando le regole e la struttura della comunicazione, ma il modo di comunicare rimane ancora inalterato.

2 – 3 modi di comunicare

A volte siamo così immersi nella cura e dettaglio del linguaggio verbale, che dimentichiamo che esistono 3 modi che l’essere umano utilizza per rendere la sua comunicazione efficace:

  • Comunicazione verbale: quello che diciamo, le parole
  • Comunicazione paraverbale: il modo in cui diciamo una cosa. Comprende il tono, le pause, il ritmo…
  • Comunicazione NON verbale: tutto ciò che NON  è voce ma è più “fisico”, è quello che si trasmette attraverso la postura, i movimenti, ma anche attraverso la posizione occupata nello spazio (quale zona di un ambiente si occupa, quale distanza dall’interlocutore, ecc.) e gli aspetti estetici (il modo di vestire o di prendersi cura della propria persona)

Come comunichiamo: le percentuali

La comunicazione verbale rappresenta SOLO il 7%!

E anche se includiamo la comunicazione paraverbale (38%), rimaniamo ancora al di sotto del 50%, cioè meno della metà!

Questo significa che la comunicazione NON verbale è l’aspetto più importante!

Quindi mentre si può tacere, non si può NON comunicare.

3 – Usa i video: abbina immagini e suoni!

I video dunque catturano l’attenzione trasmettendo immagini e suoni. Hai notato come i video sono cresciuti esponenzialmente negli ultimi anni? Anche il numero di utenti iscritti a YouTube è sempre più elevato.

Un altro segnale in questa direzione è il fatto che anche Mark Zuckerberg, il Signor Facebook, abbia deciso di spingere i video anche all’interno della sua piattaforma: si è partiti dai video, poi si è passati alle live e adesso anche prime visioni o party che permettono di seguire un evento video insieme ad altri utenti.

Zuckerberg prima ha promosso i video sul più popolare Social d’ Italia, Facebook appunto (privilegiando quelli residenti rispetto a quelli condivisi da YouTube), e in un secondo tempo anche sul social che si fonda sulle immagini per antonomasia, Instagram. I video sono anche decisamente favoriti come penetrazione di pubblico e spinti dal complesso meccanismo e algoritmo che giace e lavora dietro le quindi di Facebook (approfondisci qui)

Mai come ora anche dal punto di vista marketing infatti l’uso di video è non solo favorito, ma anche fortemente consigliato ed economicamente interessante: costa poco! (anche LinkedIn favorisce i video e recentemente ha annunciato l’arrivo per le live: leggi questo articolo per approfondire)

Se sei un utilizzatore  abituale o anche sporadico delle inserzioni sui social, prova ad inserire un video nelle tua strategia di comunicazione e analizza i dati.

Ti accorgerai quante più persone puoi raggiungere con una spesa decisamente limitata!

Ricordati di aggiungere anche i sottotitoli: non sempre le persone lasciano l’audio on, soprattutto se in ufficio.

4 – Rendi più efficace la tua comunicazione

Noi percepiamo, e quindi memorizzano,  secondo l’intensità della comunicazione.

Sono sempre i nostri sensi che agiscono da filtro della realtà. Quanto i sensi ci aiutano nella memorizzazione? Gli studi ci dicono che ci ricordiamo:

  • 10% di ciò che leggiamo
  • 20% di ciò che udiamo
  • 30% di ciò che vediamo
  • Il 50% di ciò che sentiamo e vediamo contemporaneamente
  • Il 90% di quello che facciamo

Questo significa che l’azione  è decisamente il modo miglior di memorizzare, e quindi di imparare, qualcosa di nuovo.

Questo come ci aiuta a rendere più efficace la comunicazione? Rimanendo nell’ambito meramente comunicativo, dalla classifica che ho riportato sopra vediamo che stimolando i canali uditivi e visivi contemporaneamente, (50%) otteniamo la maggior efficacia, se poi aggiungiamo delle scritte aumentiamo di un ulteriore 10%.

Se vogliamo che le persone ricordino il nostro messaggio, introducia una CTA (una call to action): invita a compiere qualche azione!

L’azione aumenta la percezione!

5 – Stimola i 5 sensi

Il nostro modo di interagire con  la realtà, e quindi di percepirla, avviene attraverso i 5 sensi. Li usiamo tutti, ma non in maniera equa.

C’è chi predilige la vista, la maggior parte delle persone, chi l’udito, chi il tatto, qualcuno l’olfatto e altri ancora il gusto.

Quando comunichiamo con le persone quindi dobbiamo ricordarci di stimolare e coinvolgere più sensi possibili.

Nel mondo digitale questo non è sempre possibile (trasmettere un odore o un sapore al momento non è possibile, magari però in futuro…) ma se consoci il tuo prospect on line e hai anche un business fisico, allora aumenta la User Experience stimolando tutti i sensi: caratterizza il negozio con un profumo, lascia che il tuo prodotto possa essere toccato.

Se riusciamo a sfruttare tutti e cinque i sensi, riusciremo a raggiungere più persone ed essere ancora più efficaci nella nostra comunicazione.

 

ATTIVA COOKIES