La giusta strategia per usare i Social Media

Nel mio ultimo articolo mostravo, dati alla mano, quanto i social media abbiano cambiato le nostre abitudini e siano ormai quotidianamente presenti nella nostra vita. Che sia per una occhiata veloce alla news, per capire come hanno trascorso il week end o le feste i nostri amici, per controllare come si muove la concorrenza…tutto scorre velocemente sullo schermo del pc o dello smartphone.

Il web, e soprattutto i Social Media, ci hanno catapultato velocemente in un mondo sempre più piccolo:

  • Famiglia
  • Amici
  • Ricordi
  • Novità e informazioni, eventi
  • Divertimento

Tutto è alla semplice distanza di un click!

Per questo esserci, avere una propria presenza on line, diventa sempre più importante.

Ma la presenza da sola non è sufficiente: ci vuole una strategia!

Le opinioni

Il web è un pulpito incredibile che permette di gonfiare il proprio ego e di proclamare le idee ai quattro venti, se hai il coraggio di esporti. Ma esiste sempre l’altra faccia della medaglia: se hai il coraggio di esporti, devi essere in grado di accettare sia i complimenti che le critiche!

Viviamo in una società che ci permette la libertà di opinione (thanks God)

Io combatto la tua idea, che è diversa dalla mia, ma sono pronto a battermi fino al prezzo della mia vita perché tu, la tua idea, possa esprimerla liberamente. Voltaire

Tuttavia, nessuno è interessato all’opinione di persone sconosciute. Non è sufficiente avere un profilo facebook per diventare un “esperto”.

Quindi per poter dichiarare la tua opinione (da esperto) prima di tutto devi affermarti nella mente delle persone come una persona autorevole. Come?

Aumenta la tua autorevolezza: brand positioning

Se non sei una persona autorevole, online o offline, la tua opinione non viene considerata! Certo, forse due o tre parenti ti metteranno un like, magari anche un amico, ma questo non ti permetterà di essere definito esperto né tanto meno autorevole!

Quindi meglio focalizzarsi sull’aumentare il proprio stato di esperto.

Come?

  • rispondi a domande difficili e specifiche in gruppi a cui partecipi
  • condividi dati (anche critici) del tuo settore
  • scrivi report utili e gratuiti, organizza webminar

Ci vuole tempo, costanza e perseveranza.

Non ti basterà uno o due post scritti bene per essere riconosciuto quando passeggi per la tua città (anche perché non dovrebbe essere questo il tuo obiettivo di business nel web). Devi dimostrare la padronanza e la conoscenza del tuo settore in continuazione.

Quanto tempo ci vuole? Non esiste una regola fissa.

L’obiettivo è quello di costruirti un posizionamento nella testa del tuo potenziale cliente con lo status di esperto!

L’era digitale è veloce ma anche sul web ci vuole tempo. Anche se decisamente meno che nel mondo tradizionale. E una volta costruita la tua immagine, questa rimane nel web anche per chi arriverà in seguito. Il lavoro non andrà mai più perso.

Condivisione sì o condivisione no?

Durante i corsi o i seminari si arriva quasi sempre a questo punto: condivido o meno con altri la mia conoscenza?

Dare valore senza un ritorno economico immediato, può risultare spaventoso, ma con la giusta strategia questo sforzo verrà più che ripagato (Bryan Clark)

Personalmente mi piace il web proprio per la condivisione, l’apertura della conoscenza a molti. A volte le persone sono restie a regalare la propria conoscenza. Eppure questo è il modo corretto di procedere. Perché non tutti sono pronti ad acquistare quando noi siamo pronti a vendere. Soprattutto da uno sconosciuto. Se invece dai valore, nella mente delle persone di forma un pensiero: Se questo è il contenuto che mi viene regalato, chissà a pagamento cosa potrò ottenere.

Se non sei a favore della condivisione, che cosa ti spaventa? La concorrenza? ma qui non si tratta di segreti di Stato!

Il web è la tua vetrina per metterti in mostra, per mostrare agli altri il meglio di te e del tuo lavoro, quello che sai, senza ostentare. L’obiettivo è quello di educare e insegnare. 

Come utilizzare i Social Media per influenzare?

Because the world got smaller, opinions got lauder

ovvero poiché il mondo è diventato più piccolo, le opinioni sono diventate più forti!

Se decidi di usare i Social, allora fallo in maniera positiva. La controversia crea attenzione (Maria De Filippi ci ha costruito una intera carriera televisiva) ma è anche sinonimo di mediocrità. Non cavalcare l’onda della critica fine a se stessa, non spammare, utilizza i Social in maniera positiva.

I social Media sono degli aggregatori, e come tanni vanno utilizzati:

  • crea relazioni con le persone,
  • interessati ai tuoi lettori,
  • risolvi i loro problemi,
  • renditi utile.

E fallo in maniera

chiara

semplice

che conduca ai risultati dichiarati

Così la tua autorevolezza crescerà e quando venderai i tuoi prodotti, le persone saranno pronte ad acquistare da te.

ATTIVA COOKIES