5 motivi per cui NON dovresti fare Network Marketing

A volte mi capita di sentire qualcuno proporre questa attività di business, e allora mi accorgo di quanto l’entusiasmo prenda il sopravvento e non si lascia il tempo all’interlocutore di esprimere i suoi dubbi o esporre le sue perplessità.

Perché , diciamocelo, le domande affiorano.

Si tratta di un mestiere relativamente nuovo e soprattutto ancora poco diffuso nella sua accezione di business imprenditoriale per essere compreso. Soprattutto se chi lo spiega ha appena iniziato la sua attività.

Si cerca di coinvolgere tutti.

Ma questa non è la strada corretta. Come in tutte le attività ci vuole una selezione delle persone.

Non tutti diventano dottori, o idraulici, o maestre d’asilo.

Nello stesso modo non tutti diventeranno  Networker.

Anzi, da alcune tipologie di persone dovresti proprio tenerti alla larga!

Ho pensato di raccogliere in questo articolo 5 tipologie di persone che NON dovresti mai inserire nel tuo team di Network Marketing.

1 – Il network marketing è una attività per Desperate Housewives

E’ colui che è convinto che il Network Marketing sia un’attività per desperate housewife.

Ovvero è convinto che il Network Marketing sia un attività intrapresa da persone un po’ annoiate che si trovano la mattina a bere un caffè insieme oppure ne approfittino dell’occasione si un network per ritrovarsi insieme e fare conversazione. Non considera il NM una attività lavorativa vera e propria, o una possibilità di business.

2 – Non è interessato al settore e non utilizza il prodotto

E’ quello che nella scelta di un’azienda di Network Marketing ha riconosciuto la possibilità di guadagnare, ma non ne vuole sapere di conoscere il prodotto.

Il Network Marketing è un business basato sul passaparola e questo vuol dire che se non si ha un’esperienza diretta del prodotto, non lo si vive quotidianamente, non ce ne si “innamora”,  allora non si potrà trasferire la propria esperienza o l’emozione ad altre persone.

Ed è l’emozione quello che tutti noi cerchiamo: non è il prodotto in sé o la sola qualità.

3 – Il solitario

Il solitario è quello che, per attitudine, per predisposizione o per carattere, non è  interessato a conoscere nuove persone, a stringere delle relazioni. E non sto parlando solo di lavoro. Il network marketing è basato sulle relazioni è un marketing relazionale: vuol dire che se una persona non è sinceramente interessata alle persone, se non le piace conoscere un mondo nuovo (costituito da una persona),  allora il Network Marketing assolutamente non fa per lei.

4 – Il tuttologo

E’ quello che è convinto di sapere già tutto.

Arriva da un’esperienza decennale, o magari anche più lunga, di successi in altri settori E quando approda al network marketing e vuole imporre la sua esperienza anche in questo settore.

Le differenze e le proprie esperienze regresse vanno benissimo, perché ognuno di noi è diverso ma chiunque sia appena arrivato in questo mondo e non può pretendere di conoscerne le regole principali del network.

Quindi dovrà fidarsi e affidarsi a quello che sarà lo sponsor, non cercare di fare di testa sua perché questo è sicuramente un modo per arrivare al fallimento.

5 – La vendita non fa per me

Dopo la presentazione aziendale, ritiene di aver capito tutto e ti dice: non fa per me, io non so vendere”. Se il Network Marketing equivale a una vendita, se riduce il Network Marketing come la vendita di un prodotto o anche di un servizio, è destinato al fallimento,

Il Network Marketing non è vendita e basta anche se le tue provvigioni sono e saranno generate per lo più dal volume di vendita creato da te e dal tuo gruppo.

Non devi diventare un bravo venditore per avere successo nel NM.

E tu, riconosci qualcuno in queste categorie?

 

 

ATTIVA COOKIES